sabato 18 dicembre 2010

Clamoroso e sensazionale! La CIA sta tramando per favorire la Juventus!


No, non è una nuova rivelazione di WikiLeaks, ma è comunque una Wiki's not true autentica. La notizia era nell'aria da tempo ma non trovava conferme; alcuni rappresentanti americani si erano presentati, vestiti da operai, agli stabilimenti Fiat con la scusa di visionare una nuova linea di montaggio per la Chrysler. Il nostro inviato a Torino si era accorto che alla fine del turno i due non erano usciti ed era riuscito ad entrare da una porta laterale, quella riservata ai sindacalisti, e ad addentrarsi nei mega uffici del decimo piano. Qui la scoperta che Marchionne, che sotto la solita maglia indossava la tuta ufficiale della Juventus, stava intrattenendosi con i due esponenti della CIA ed i vertici bianconeri. La conversazione era in lingua inglese e verteva ad un non ben identificato piano per emarginare il Milan ed il suo presidente Silvio Berlusconi. Si era anche individuato l'uomo giusto per portare a termine il complotto in un supertifoso, in realtà un faccendiere di fama internazionale, chiamato dagli agenti mister Karzai; grazie alle indicazioni del nostro coraggioso inviato, e dopo svariate ricerche, lo abbiamo individuato in Marcello Chirico, una sorta di giornalista che lavora per la trasmissione televisiva QSVS in onda su Telelombardia. Nei giorni successivi lo abbiamo seguito in incognito e lo abbiamo visto salire su un aereo diretto negli Stati Uniti. Non vedendolo rientrare avevamo perso le speranze di capire... almeno fino a quando non è apparsa una foto che ci ha illuminato. La inseriamo e vi spieghiamo cosa è accaduto.

Barack Obama e Marcello Chirico. Grazie alla lente si vede la spilla regalata dai bianconeri e l'adesivo sul camino.
Ecco la foto scattata al presidente americano all'interno della Casa Bianca e spacciata dalla CIA per quella ufficiale fatta durante la visita del suo omologo afgano Karzai. Ma è un colossale falso in quanto il Karzai non è l'originale ma quello indicato dagli agenti segreti a Marchionne. L'uomo nella foto è Marcello Chirico! 
Osservando con una semplice lente di ingrandimento, la nostra fotografa Scattole Fotazze ha scoperto che il simbolo raffigurato nelle spille dei due altro non è che il gadget natalizio della branchia più scalmanata dei tifosi juventini. Il Nucleo Armato Bianconero. Fra l'altro un adesivo è attaccato anche sopra il camino. Ed allora chi ci spiega il perché di questa visita?

Il presidente americano, contattato telefonicamente da Adriano Galliani, ha insistito nel dire che la persona nella foto è davvero il presidente afgano Karzai e che il gadget lo ha donato una "metal band" di Boston; ma sapendo che fra i due Capi di Stato non corre buon sangue, e che la sua musica preferita è il raggae, anche il tuttofare milanista ha capito quanto siano affermazioni difficili da credere. Marcello Chirico, dal canto suo, ha staccato il telefonino ed agli amici ha detto che d'ora in avanti parlerà solo di calcio giocato. Però il nostro inviato a Milano lo ha visto scommettere sulla sconfitta del Milan contro la Roma.

Ma state pur certi che la storia non finisce qui. Appena si ritroverà in diretta dagli studi di QSVS sarà nostra cura inviargli le prove fotografiche e chiedere spiegazioni in diretta. Chissà se parlerà dicendo finalmente la verità.

2 commenti:

Scan Der Berg ha detto...

Dove sarebbero queste cose nella foto originale? http://content.time.com/time/nation/article/0,8599,1988174,00.html

emax/massimo prati ha detto...

Wiki's not true... Ovvero solo notizie non vere... Per riderci su e vedere se qualcuno ci crede... Ciao